giovedì 13 giugno 2013

LA CUCINA DEI LIBRI - CHIFFON CAKE

Scuole finite, qualcuno parte per le 
prime vacanze e gli ordini dei timbri sono meno, quindi mi posso dedicare
ad una delle cose che amo di più: cucinare i dolci e, ultima passione
in ordine di tempo, decorarli con i fiori.
In merito all'argomento, sto preparando un post a parte per sottolineare
bene come non tutti i fiori siano commestibili, in quanto velenosi o 
semplicemente con un sapore non tanto appetitoso.





Quella che vi presento oggi, invece, è una ricetta tratta da 
"Il libro del cavolo" di Sigrid Verbert.
E' ormai qualche hanno che ce l'ho in casa ma questa ricetta non l'avevo 
mai sperimentata. Come racconta Sigrid, questo è un dolce che spopola in Giappone,
che sembra un po' la nostra ciambella (questo lo dico io) ma quando lo 
assaggi non c'entra assolutamente niente.
E' sofficissimo, da qui immagino il nome, e golosissimo anche così
nella versione base.





Un'altra torta che, una volta sfornata, può essere decorata con zucchero 
a velo e qualche fiore per diventare bellissima.
In questo caso specifico i fiori (come per le tortine di Serena)
sono puramente ornamentali.
Vi lascio tutti gli ingredienti e il procedimento per cucinarla.



INGREDIENTI 

135 gr di farina - 130 gr di zucchero - 5 albumi - 4 tuorli
100 ml di acqua - 60 ml di olio vegetale 
 1/2 cucchiaio di lievito per dolci - un pizzico di sale

Scaldare il forno a 150°C. Setacciare la farina con il lievito per dolci. Aggiungere lo zucchero e il sale, mescolare. Con una frusta, mescolare i tuorli con l'acqua e l'olio aggiunti a filo, in 
modo da farli emulsionare. Aggiungere questo composto di tuorli alla miscela di farina.
Montare gli albumi a neve ben ferma e incorporarli delicatamente.
La consistenza della pastella sara molto spumosa, un po' come la schiuma da barba.
Versare il tutto in uno stampo da ciambella, quello con il buco al centro, preferibilmente
piccolo, sui 22 cm e dal bordo molto alto  io ne ho usato uno normale da 26 cm.
Infornare per circa 50 minuti o finché la superficie sia leggermente dorata e l'impasto cotto.
Una volta cotto, rovesciare lo stampo su una griglia e lasciar raffreddare il dolce 
senza toglierlo dalla forma. Quando sarà completamente fredda, sformare la torta,
aiutandosi con un coltellino affilato da passare sui bordi.


Sono sicura che vi piacerà tantissimo!
Buona giornata!
Chiara







Nessun commento:

 Commenta qui sotto

Grazie mille!